Viaggi di gruppo

I nostri viaggi di gruppo
“Un viaggio di mille miglia comincia sempre con il primo passo.” Lao Tzu

NEPAL E BHUTAN

04/03/2018 - 15/03/2018
Prezzo: 
3900.00€
Durata: 
12
Partenza:
04/03/2018 - 15/03/2018
Data scadenza: 
04/03/2018
Prenota
DescrizioneDettagli

NEPAL E BHUTAN

DAL 4 AL 15 MARZO 2018

 

1° Giorno Domenica 4 marzo Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto di Milano / Malpensa in tempo utile per la partenza del volo non diretto per Kathamandu.

Pernottamento a Bordo

 

2° Giorno Lunedi 5 marzo                       Arrivo a Kathmandu

Arrivo all'aeroporto Tribhuvan di Kathmandu (1340 metri), incontro con il nostro staff, assistenza e trasferimento in hotel. Pranzo LIBERO. Nel pomeriggio visita del Pashupatinath e del Boudhnath. Pashupatinath: Situata circa. 4 km a est della città di Kathmandu, è il più santo di tutti i santuari di Shiva in Nepal ed è la dimora del Signore Pashupatinath, lo spirito guardiano del Nepal. Si è immerso in un lussureggiante ambiente naturale verde sulla riva del fiume Bagmati. Il tempio è un grande pagoda doppio tetto in ottone e gilt; il gateway è placcato in argento. I visitatori sono permessi di vedere il tempio dalla riva orientale del fiume Bagmati, l'ingresso nel tempio è severamente vietato a tutti i non indù. C'è crematorio fuori del tempio dal lato del largo ma poco profondo fiume e i dintorni boscosi sono costellati di piccoli santuari. In occasione della festa annuale di Maha Shivaratri (febbraio / marzo), il tempio è visitato da migliaia di devoti, tra cui un gran numero di pellegrini provenienti dall’India. Boudhanath: Questo stupa colossale, uno dei più grandi al mondo nel suo genere, si trova circa. 8 km ad est della città di Kathmandu. Si erge con quattro paia di occhi nelle quattro direzioni cardinali facendo la guardia per un comportamento giusto e la prosperità umana. Questo stupa buddista fu costruita dal re Man Deva su consiglio della dea Mani Jogini. Costruito su una base ottagonale, lo stupa è circondato da un muro impianto con ruote di preghiera. E 'comune vedere decine di fedeli circumambulating costantemente lo stupa facendo attenzione a girare ciascuna delle ruote di preghiera sacro. Intorno allo stupa e nei campi circostanti sono molti monasteri buddisti tibetani. Cena e pernottamento in hotel.

 

3° Giorno martedì 6 marzo         Kathmandu

Prima colazione in hotel. La mattina è dedicata alla visita di Kathmandu, capitale e unico centro metropolitano del paese. Situata a 1337 m di altitudine, è una città piena di contrasti con i suoi agglomerati urbani che racchiudono uno straordinario patrimonio culturale ed artistico. Nel centro della città vecchia, fondata nel XII secolo dalla dinastia dei Malla, si apre la storica Durbar Square, la Piazza del Palazzo, dove venivano incoronati i re della città; fu dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1979.  Sulla Durbar Square e sulle due piazze limitrofe si affacciano l’antico palazzo reale con balconi e finestre di legno decorati con pregevoli intagli; templi e monasteri induisti consacrati a Brahma il creatore, Vishnu il conservatore, Shiva il distruttore e il rigeneratore; splendidi edifici con cortili, come la Dimora della Kumari, una fanciulla scelta come dea vivente della città. Tutto intorno si dirama il labirinto di vie della città vecchia. Proseguimento per Swayambhunath, chiamato anche “tempio delle scimmie” per la folta colonia di scimmie che vi vive; il grande complesso buddista domina la città, con gli occhi vigili del Buddha che scrutano la valle in ogni direzione. La collina sulla quale sorge il tempio era, secondo la leggenda, un’isola emersa sopra un grande lago che sommergeva l’intera valle di Kathmandu, le sue origini storiche risalgono al 460 d.C. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita di Patan, seconda città della valle che sorge a sud di Kathmandu, ma è stata parzialmente inglobata dalla capitale. Storicamente è conosciuta con il nome di Laliput, “città della bellezza”, fondata nel 250 a. C, governata da aristocratici locali e conquistata infine dai sovrani Malla. La Durbar Square di Patan è costellata di templi, palazzi ed edifici, che costituiscono una straordinaria rassegna di architettura newari. In un’ala del Palazzo Reale di trova il Museo di Patan, con un'interessante collezione di statue di divinità hindu e buddiste e di oggetti in bronzo e rame che mostrano l’abilità degli artigiani locali. Infine visita di Jawalakhel, un campo di rifugiati tibetani abili tessitori di tappeti. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

 

4° Giorno mercoledì 7 marzo     Kathmandu – Paro in aero e trasferimento a Thimphu

Prima colazione in hotel e trasferimento all’aeroporto di Kathmandu e partenza per Paro. Durante il volo lungo l’Himalaya si possono vedere Cho Oyu (8210 m), Everest (8848 m), Lhotse (8516 m), Makalu (8463 m), Kanchenjunga (8586 m) e il sacro monte del Bhutan, il Jomolhari (7314 m). Giunti a Paro, disbrigo delle formalità e sistemazione in hotel a Thimphu, Capitale del Bhutan e il centro del governo, la religione e il commercio, Thimphu è una città unica con insolita miscela di sviluppo moderno al fianco di antiche tradizioni. Con la popolazione di circa 90.000 è forse ancora capitale unico al mondo, senza un semaforo. In Serata passeggiata esplorativa intorno ThimphuMain Street e area di mercato. Cena e pernottamento in hotel.

 

5° Giorno giovedì 8 marzo          Thimphu

Dopo la prima colazione visita della città di Thimphu. Museo del Tessuto: Merita una visita per conoscere l'arte nazionale vivente della tessitura. Mostre presentano le principali tecniche di tessitura, stili di abbigliamento locale e tessuti realizzati da donne e uomini Biblioteca Nazionale: La storia del Bhutan giace impressa nei testi arcaici, che sono conservati presso la Biblioteca Nazionale. Oltre a migliaia di manoscritti e testi antichi, la biblioteca ha anche moderni libri accademici e blocchi di stampa per bandiere di preghiera. Istituto per ZorigChusum: Comunemente conosciuto come Scuola di Arti applicate o pittura scuola, l'Istituto offre un corso di sei anni sui 13 arti ei mestieri tradizionali del Bhutan. Durante una visita, si possono vedere studenti che imparano le diverse competenze insegnate nella scuola (ZorigChusum è una scuola d'arte e vengono periodicamente chiusa per le vacanze esami, estive ed invernali, se chiuso la  visita viene sostituita con ZangthopelriLhakhang). ZangthopelriLhakhang: La struttura attuale è stata costruita nel 1960 e anche se manca il fascino di molti dei templi più grandi, Zangthoopelri possiede ancora alcuni murales impressionanti e tesori d'arte ed è degno di una visita. Il sito del tempio era un ex campo di battaglia, e il tempio è stato costruito lì, per tranquillizzare le energie. Il museo di Bhutan: Il museo di recente  raffigura l'antica architettura del Bhutan, che si sta perdendo per la modernizzazione. L'unicità della struttura è nella sua composizione dei materiali utilizzati. La struttura è costruita riutilizzando vecchi legno,  ed altri articoli da case tradizionali e vecchi demoliti. La parte migliore è la rappresentazione delle antiche stili di vita del popolo bhutanese. Dopo il pranzo si prosegue per la vista che comprende: Memorial Chorten: Lo stupa costruito in memoria del terzo Re del Bhutan, il suo defunto Maestà, KingJigmeDorjiWangchuk, che è comunemente considerato padre del Bhutan moderno. I dipinti e le statue all'interno del monumento forniscono una visione in profondità nella filosofia buddista. Buddha Point (KuenselPhodrang): Situato a breve distanza  dal centro di Thimphu, i visitatori possono ottenere una buona panorama della valle Thimphu dal punto di Buddha (KuenselPhodrang). È possibile pagare la vostra obbedienza e offrire preghiere al Buddha, la più grande statua del paese e poi passeggiare e prendere un assaggio della valle. Concludiamo il giro della giornata con una visita di Trashichhoedzong, "fortezza della religione gloriosa". Questo è il centro del governo e della religione, luogo della sala del trono del monarca e la sede di Je Khenpo o capo Abate. Costruito nel 1641 dal unificatore politico e religioso del Bhutan, ShabdrungNgawangNamgyal, è stato ricostruito nel 1960 in modo tradizionale bhutanese, senza chiodi o piani architettonici. Cena e pernottamento in hotel.

 

6° Giorno venerdì 9 marzo         Thimphu - Gangtey (KM 150, circa 5 ore e mezzo)

Dopo la prima colazione potrete godere di una strada panoramica attraversando l’ alta montagna di Dochu La (3080 m) e alla Valle Phobjikha passando attraverso fitte foreste di querce, rododendri alberi. Il viaggio continua attraverso il passo di montagna 3,050m dove nelle giornate limpide, le imponenti vette himalayane sono chiaramente visibili. La strada segue la panoramica Dang Chhu prima di salire attraverso foreste di bambù e quercia. Pranzo in hotel. Nel pomeriggio, passeggiata intorno al villaggio Gangtey e visitare GangteyGompa, l'unico monastero Nyingmapa in questa regione. Il villaggio di Phobjikha si trova a pochi km, dal monastero, sul fondovalle. Questa valle è la sede invernale di gru dal collo nero, che migrano dalle pianure aride del Tibet, nel nord, a passare i mesi invernali in un clima più mite. Cena e pernottamento in hotel.

 

7° Giorno Sabato 10 marzo         Gangtey – Punakha (KM 70, circa 3 ore)

Dopo la prima colazione visita della valle di Gangtey. Visita del centro delle Informazioni su il  gru dal collo nero, situato ai margini del bosco e zona umida lungo la strada principale della Valle Phobjikha,  dispone di una sala di osservazione dotato di alta potenza e il telescopio telescopi per un ottima vista delle gru. Il centro offre anche informazioni di visualizzazione che delineano la storia naturale e culturale della zona. Pranzo nell’hotel, rientro a Punakha. Cena e pernottamento in hotel.

 

8° Giorno Domenica 11 marzo Punakha

Dopo la prima colazione in hotel, proseguimento per visitare PunakhaDzong, una struttura massiccia costruita alla confluenza di due fiumi. E 'stata la capitale del Bhutan fino al 1955, e serve ancora come la residenza invernale del corpo monaco. Pranzo nell’hotel e nel tardo pomeriggio partenza per  ChimiLakhang , circa 15 minuti d'auto e poi a piedi si inizia ad attraverso risaie e villaggi. In totale una passeggiata di circa 1,1 / 2 ore, (andata e ritorno) ChimiLhakhang, situato su una poggio al centro della valle, conosciuto anche come il tempio della fertilità.  Il sentiero conduce attraverso i campi di riso al piccolo insediamento di Pana, che significa 'campo'. Una passeggiata attraverso il villaggio vicino al tempio vi darà scorci rari nella vita quotidiana e stile di vita degli abitanti del villaggio. Cena e pernottamento in hotel a Punakha.

 

9° Giorno lunedì 12  marzo        Punakha – Paro (Km 125 / circa 4 ore)

Dopo la prima colazione si parte di nuovo a Paro, seguendo la via del ritorno percorrendo  le valli del fiume Wang Chhu e ParoChhu, prima di attraversare la citta’ di Paro città verso l'estremità nord della valle. Lungo il percorso visita di SimtokhaDzong, il luogo di profondo insegnamento di tantrico, questo Dzong ospita oggi una scuola per lo studio della lingua dzongkha. Sistemazione e pranzo nell’hotel. Nel pomeriggio visitare Ta Dzong, originariamente costruito come Torre di Guardia, che oggi ospita Museo Nazionale. La vasta collezione comprende dipinti antichi thangkha, tessuti, armi e amour, oggetti per la casa e un ricco assortimento di reperti naturali e storiche. Lungo il sentiero a piedi si va a visitare Rinpung Dzong, significa( "fortezza del mucchio di gioielli"), che ha una storia lunga e affascinante. Lungo le gallerie di legno che costeggiano il cortile interno, sono dipinti murali sottili che illustrano tradizione buddista. Cena e pernottamento in hotel.

 

10° Giorno    martedì 13 marzo             Paro

Dopo la prima colazione escursione al Monastero Taktshang (5 ore): E 'uno dei più famosi monasteri del Bhutan, arroccato sul fianco di una scogliera 900 metri sopra il fondovalle Paro. Si dice che il Guru Rinpoche è arrivato qui sul dorso di una tigre e meditava in questo monastero e per questo si chiama 'Nido della Tigre'. Il Sito è riconosciuto come il luogo più sacro e visitato da ShabdrungNgawangNamgyal dal 1646 ed ora visitato da tutti i bhutanesi, almeno una volta nella vita. Il 19 aprile 1998 un incendio danneggiò gravemente la struttura principale dell'edificio, riportato in seguito al suo originario splendore. Sulla via del ritorno si ferma a DrukgyelDzong, una fortezza in rovina dove secoli fa i guerrieri bhutanesi hanno combattuto invasori tibetani. La cupola nevosa di sacra Chomolhari, "montagna della dea '' può essere vista in tutta la sua gloria dalla strada di accesso al Dzong. Lungo il percorso, visita del KyichuLhakhang  che risale settimo secolo, uno dei 108 templi costruiti in Himalaya dal re tibetano, SongtsenGampo. La costruzione di questo tempio segna l'introduzione del Buddismo in Bhutan. In sera una passeggiata esplorativa intorno alla strada principale e al mercato. Cena e pernottamento in hotel.

 

11° Giorno mercoledì 14 marzo            Paro-Kathmandu in aero

Dopo la colazione nella prima mattinata trasferimento all’aeroporto e il volo per Kathmandu. All’arrivo trasferimento in hotel, pranzo, Nel pomeriggio visita della citta’ di Bhaktpur. La città di Bhadgaon è un'altra città Newar fondata nel 9 ° secolo. Visita dell'antica porta, Durbar Square al quartiere reale residenziale di Bhupatindra Malla, famoso Tempio delle Cinque piani di Nyatapola in stile pagoda, tempio Batsala, tempio Bhairavnath, tempio Duttatraya, Pujari Math & palazzo di 55 finestre. Cena e pernottamento in hotel.

 

12° Giorno giovedì 15 marzo     Partenza da Kathmandu

Dopo la prima colazione trasferimento all'aeroporto in tempo utile per l'imbarco su volo di ritorno non diretto per Milano / Malpensa non diretto. Arrivo in serata a Milano.

 

Operativi:

1 WY 144G 04MAR S MXPMCT*HK25   2130  0650  

2 WY 337G 05MAR M MCTKTM*HK25 0830  1355 

3 WY 332G 15MAR Q KTMMCT*HK25  0945  1250 

4 WY 143G 15MAR Q MCTMXP*HK25  1435  1905 

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE Minimo partecipanti 15 EURO 3.900.00

SUPPLEMENTO SINGOLA EURO 750.00

 

La quota Comprende  Volo di linea non diretto a/r per Kathamandu – Voli interni – Sistemazione in hotel 4 stelle a Gangtey 3 stelle – Trattamento come da programma – Acqua durante i pasti e durante i trasferimenti - Pullman con aria condizionata in Nepal / senza aria condizionata in Bhutan – Guide in lingua Italiana – Ingressi ai monumenti – Tasse statali – Spese visto Bhutan – Assicurazione medico/bagaglio - Annullamento – Materiale informative – Omaggio

 

La quota non Comprende Extra personali – Mance e facchinaggio – Tasse aeroportuali euro 280.00 -  Visto Nepal da pagare in loco dollari 25.00Eventuale adeguamento carburante / monetario - Tutto quanto non indicato ne la quota comprende.

 

Documenti per i Visti: NEPAL Portare due fototessere per acquisto in loco del visto

BHUTAN Fotocopia colorata del passaporto, Passaporto con validità 6 mesi oltre il ritorno previsto

Informazioni e prenotazioni